Expo2015
e Intervista a
Giacomo Biraghi

Eventi, Tempo Libero Comments (0)

Eccomi di nuovo a scrivervi! Oggi vorrei trattare un tema in fibrillazione e super-gettonato; un tema che ci vedrà protagonisti tra esattamente 70 giorni: esatto, è così / ancora due mesi c.a. e poi Expo2015 aprirà finalmente le porte ai suoi quasi 21mln. di visitatori … e io non vedo l’ora! 🙂 Io voglio essere uno di quelli ma c’è ancora bisogno di capire nel dettaglio cos’è Expo e cosa significa. Nei miei viaggi, mi sono quindi lasciato aiutare da @secolourbano #Expottimisti … e ho così scaricato la “Guida pratica all’Esposizione Universale di Milano per chi vuole capire di più e per le aziende che vogliono guadagnarci” disponibile qui perché (1) non voglio vivere nell’ignoranza e (2) non voglio subire questo evento così particolare, unico, ben curato e studiato ma voglio viverlo in prima persona. E allora!? Che la sfida abbia inizio!

Finita la lettura della guida, sono arrivato a fare alcune considerazioni così da arricchire il mio bagaglio personale! Mi sono appuntato alcune frasi e alcuni input che vorrei condividere insieme prima di rilasciare 🙂 la Testimonianza fatta a Giacomo Biraghi conosciuto ad un Evento e con cui ho avuto modo di parlare / seguirci attraverso i Social Channels: un fenomeno! Giacomo è Digital PR di @expo2015milano e #expottimisti

expo-2015

Expo | Milano | 2015. Un anno positivo dove anch’io mi sento uno degli #expottimisti. EXPO significa questo: Esposizione Universale come occasione di visibilità e sviluppo. Expo2015 è – come tutte le altre edizioni – un Evento globale che si tiene ogni 5 anni in una città del mondo e ha una durata media di 6 mesi e “prevede la costruzione di padiglioni temporanei da parte dei paesi aderenti e ha un oggetto generale proposto dallo stato ospite“; il tema scelto di quest’anno è NUTRIRE IL PIANETA | ENERGIA PER LA VITA. Spettacolare! Un tema che racchiude in se aspetti differenti: Energia, Pianeta, Nutrizione/Cibo, Vita – interessante visto il periodo che ci troviamo a vivere ricco di difficoltà e ostacoli … ma questo ci porta a capire che abbiamo sempre e comunque ogni giorno e nella nostra vita, spiragli di luce: basta spalancare la finestra per prendere il sole!

Il riassunto di una storia in … anni!

  • 1851: Expo @Londra

  • 1855: Expo @Parigi

  • … e successivamente USA e Australia (per 5 volte)

  • 1889: Centenario della Rivoluzione Francese con inaugurazione della Tour Eiffel

  • 1906: prima esposizione italiana @Milano con tema “trasporti terrestri, aerei e navali” con la partecipazione di 26 nazioni e 5mln. di visitatori nello spazio alle spalle del Castello Sforzesco

2015 / 109 anni dopo, l’Expo torna di nuovo @Milano: 109 anni di cambiamenti che hanno caratterizzato la storia del nostro paese. Due i cambi importanti: ’72 e 1988. E’ a cavallo della Seconda Guerra Mondiale che Expo “diventa un’occasione internazionale di divulgazione e dialogo, ma anche di contrapposizione: prima una dimostrazione di forza fra nazioni presto rivali, poi una prosecuzione del confronto fra blocchi opposti“. Divulgazione, Networking, Collaborations: portare dialogo e confronto tra nazioni diverse, persone di diverso stile, colore, cultura, pensiero. Oggi abbiamo bisogno di questo. Abbiamo bisogno di staccarci dal nostro standard quotidiano e di uscire dalle 4 mura dove viviamo / lavoriamo e incontrare, comunicare, essere Digital sempre e in qualsiasi momento, da qualunque parte. La Comunicazione è cambiata e come tutti i cambiamenti, se non vogliamo vederli passare, dobbiamo esser protagonisti e viverli. “La partecipazione alle esposizioni, è aperta a tutti i Paesi membri delle Nazioni Unite o di altre agenzie internazionali” e a Marzo 2014 gli stati membri sono 168 su 193 presenti all’ONU. Quale altro Evento per conoscere così tante persone se non all’Expo? Dal 1851 (@Londra) fino ad oggi, quasi 1mld. le persone che hanno visitato l’Expo. “L’Evento si svolgerà su uno spazio espositivo di c.a. 1 milione di mq. nella zona nord-ovest della città all’interno del Comune di Milano in un’area contigua alla nuova Fiera di Milano” – quindi non resta che dire: ci vediamo lì? 🙂 Oltre ai paesi, parteciperanno organismi internazionali, aziende private e grandi associazioni delle società civile ognuno con una propria area espositiva. All’interno di Expo2015 saranno anche presenti padiglioni con esposizioni ed esperienze per turisti, famiglie … con strutture all’aperto animate da un calendario di spettacoli fissi e eventi dal vivo: simile a un parco divertimenti? La Vita è questa! Divertimento, Felicità, Condivisione, Incontro, Scambi di Idee e Informazioni … Amicizia! Questo è tutto possibile … all’Expo2015

img-germoglio-ita-1280x400

Paesi e Organizzazioni presenti rifletteranno sull’alimentazione, produzione e consumo di cibo, il suo rapporto con l’ambiente e le innovazioni, sulla base del tema generale scelto dall’Italia: Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita“. Riflettere su temi con cui ci troviamo a vivere / con-vivere ogni giorno: alimentazione, produzione, cibo, ambiente, innovazioni e sono i 5 temi che caratterizzano la storia del nostro paese. Dal bello al brutto, dal semplice al complesso, dall’alto al basso…

Numeri confermati:

  • 147: Partecipanti Ufficiali confermati

  • > 60 Paesi costruiranno il proprio padiglione autonomo sul lotto assegnato

  • 9: Cluster legati da un tema definito

Una frase mi ha colpito e fatto riflettere “Se ben gestito, l’evento ripagherà i costi sostenuti dalle istituzioni grazie ai ricavi e agli investimenti stranieri. La scommessa di un Evento a costo (quasi) zero“. Ed è proprio così. Un Evento che serve a svecchiare il nostro paese, a renderci conto che di fianco a noi ci sono persone – possibilità – occasioni… Expo è questo: è Vita! In termine economici – come secondo gli studi di Camera di Commercio di Milano, l’Expo avrà un impatto monetario di 25mld. di euro in termini di produzione aggiuntiva fra il 2012 e il 2020 (e mancano solo 5 anni) e di questi, 23,6mld. ricadranno sull’Italia. Un rialzo per l’Italia: “le nuove imprese generate da Expo2015 saranno più di 10.000 con un impatto di 12.400 occupati e di questi, quasi metà delle aziende si concentrerà nel Settore Edilizio“: occupazione e posti di lavoro. Tra le nuove imprese emergenti i dati sono: 4.966 Costruzioni | 2.021 Attività dei servizi di alloggio e ristorazione | 1.665 Trasporto e Magazzinaggio | 1.578 Servizi di Informazione e Comunicazione | 391 Attività Artistiche, sportive, di intrattenimento. Durante l’Expo, saranno il settore del Turismo e della Ristorazione i settori privilegiati e che raccoglieranno maggiori risultati.

Tirando le somme, Expo2015 sarà un parco a tema per i giovani e famiglie, un momento di visibilità internazionale per il Paese: il vero motivo per essere #Expottimisti!

  • Expo2015: esposizione universale con il maggior numero di partecipanti con un proprio spazio espositivo (Shangai: 42)

  • Unione Europea: presenza annunciata nel Dicembre 2013; sarà ospite degli spazi italiani e nel suo padiglione racconterà le politiche comunitarie sulla sicurezza alimentare e sostenibilità. Le altre Istituzioni fra i partecipanti, sono Nazioni Unite e CERN

  • Grandi Architetti coinvolti nella realizzazione

  • Prima mascotte Disney. Disney Italia si è aggiudicata la gara per la realizzazione della mascotte ufficiale dell’Evento. Foody: presentato a fine 2013 e ispirato ai dipinti dell’Arcimboldo

  • Il meccanismo anti-mafia. Grazie a un piano d’azione tra Ministero dell’Interno, Regione, Comune e Organizzatori, Expo2015 @Milano si è dichiarato evento “Mafia free”. Obiettivo di prevenzione e monitoraggio è evitare infiltrazione della criminalità negli appalti e per servizi e forniture

  • Il primo “Smart City green field” in Europa: possibilità di costruire ex novo su un’area non edificata; area su cui sperimentare con la massima libertà le tecnologie e le pratiche delle città intelligenti del prossimo futuro (Internet of Things)

#Expottimisti
#Expopportunità

Parola a Giacomo Biraghi | Digital PR @expo2015milano

Giacomo_Biraghi

 

Quando hai cominciato a lavorare per Expo?

Nel 2008 abbiamo vinto Expo. A quei tempi ero a capo del gruppo che scriveva piano regolatore di Milano, mi occupavo di città, vendevo me stesso a questi 3900: è ovvio che Expo per me rappresentasse da subito qualcosa di importante. Nel 2011 ho partecipato a un bando con altre 300 persone e, anche se non conoscevo nessuno- a volte capita!-, con questo megaconcorsone sono stato scelto come coordinatore dei tavoli Expo della camera di commercio. Loro erano nel panico, non sapevano che farsene di questi tavoli, così mi è venuta l’idea: perché I TAVOLI TEMATICI NON DIVENTANO il riferimento mondiale di Expo, facendo SÌ che tutti debbano passare da qui? Da lì la mia strategia è stata: “conquistare Expo!”. Abbiamo raccolto più di tremila start up, tremila pazzi, tutti sono passati dai tavoli della camera di commercio. Expo era l’energia imprenditoriale che Milano generava ealla fine del 2013 ho scritto il libro “Expottimisti”. Dopo 5 anni che andavo in giro a fare e a parlare per conto di Expo, la società Expo Spa finalmente mi ha scritto e nell’estate del 2014 mi compra come digital pierre e da allora vado in giro per l’Italia a gasare la gente su Expo

Cosa ti ha spinto a entrare in Expo2015 e fondare @secolourbano?

Da bambino giocavo al lego, lo usavo in qualche modo per immaginare cosa avrei fatto da grande. Costruivo una città con tutte le sue parti: in casa c’era un’enorme città fatta di lego che sono andato avanti a costruire fino ai 15 anni. Da subito ho puntato su una singola cosa, come chi al casinò punta continuamente sul sul numero sette, e di fare di questo numero sette la mia professione. I tre elementi fondanti della mia carriera sono: la passione, i lego e la specializzazione massima. Ecco quindi specializzazione massima sulle città

Quanto tempo dedichi alla tua professione?

Come i famosi negozi londinesi: 24/7

Il lavoro è per te un’occupazione o una passione? Nel caso di “passione” come integri Vita e Lavoro?

Ho fondato Secolo Urbano che è un club di professionisti che si riconoscono in questo marchio e operano a vendere se stessi a chi vuole fare cose e non sa come farle e con chi farle. Dal 2011 mi sono creato il mio lavoro. Ogni volta creo e propongo cose gratuite, che può essere il libro Expottimisti, il Tedx porta nuova, il shareexpo, i tavoli Expo, il progetto Milano Smart Cities. In più qualcuno ogni tanto mi paga. Quindi direi che mi sveglio la mattina e faccio quello che farei anche se fossi in pensione, e in più mi pagano

In quale Cluster ti riconosci meglio e per quale motivo?

Boh, direi i tuberi perchè non so bene cosa sono e sono curioso per natura di andare a vedere e capirne di più

Se ti dico Expo2015, a cosa pensi? Spiegamelo con 140 caratteri (Twitter), 150 + Foto (Instagram), con un Post (Facebook e Google+)?

Expo 2015 è un evento pop (meno di 140 caratteri)

Espositori provenienti da tutto il mondo: come credi che ognuno possa esprimere se stesso promuovendo un dialogo tra Culture e Paesi diversi ma uniti dallo stesso tema?

Il tema di Expo è “nutrire il pianeta, energia per la vita”. Sono quattro parole generiche: nutrire, pianeta, energia e vita. Sono espressione di un’Expo che è semplicemente uno spazio di incontro e di dialogo sul futuro del mondo. Visto che Expo è un condominio di storie diverse, senza sintesi, senza produrre nulla di finale, il tema deve essere il più ampio ed inclusivo. Sarà un grande spazio di democrazia dove ognuno potrà trovare quello che vuole

Mi puoi parlare dei Cluster creati? E’ bellissimo vedere i rendering di ogni realizzazione: da dove è nata l’idea?

Storia bellissima, abbiamo coinvolto studenti giovani di tante università del mondo che in un’estate hanno creato tutto

Expo2015 permetterà un “rilancio” dell’economia italiana?

Secondo me avrà due lasciti epocali. Il primo è quello di far fare una bella figura all’Italia. Almeno per 60 milioni di persone sarà epocale perché potremo viaggiare grazie a quella bella figura, venendo lodati per qualcosa di straordinario accaduto per una volta nel nostro paese. Per il mondo sarà il primo grande evento di discussione qual è un’Expo, che visto che è organizzato in una democrazia, la scorsa e la prossima edizione non lo saranno, ed essendo il primo dell’epoca dei social media e internet diffuso nelle tasche di tutti, segnerà la possibilità che esista “una primavera di Expo”, e sia ricordato l’uso dei social media, di internet e di nuove possibilità di comunicare in un contesto democratico. Il primo momento che è avvenuto nella storia in cui si sono utilizzate tecnologie di comunicazione per parlare di pace e di democrazia, sarà lo sdoganamento di internet. L’unica ragione per fare un evento inutile e lussuoso in un momento di crisi è l’obiettivo di fare bella figura

Un team di persone sempre al lavoro: è stato possibile – tra i realizzatori di grande opere – creare sinergia e collaborazione frutto di sharing di competenze e confronto? Mi piace pensare a Expo2015 come un Network che collega diversi nodi: credi sia corretto il mio pensiero? E’ giusto paragonare Expo2015 a un nuovo modello e concetto di CoWorking?

Expo non è un evento all’italiana dove serve avere l’amichetto, dove tanto tutto è già deciso, dove contano solo in pochi. In realtà l’Italia per sei mesi ha ceduto parte del suo territorio al mondo così che tutti possano dire ciò che vogliono come vogliono. La grande forza che ha avuto e continua ad avere un evento come questo è la capacità di far lavorare assieme attori ed istituzioni diverse che grazie ad Expo 2015 si sono trovati allo stesso tavolo a realizzare cose belle e utili. Alcuni esempi: expo in città. explora, E015, expobusinessmatching, il catalogo partecipanti… Strumenti di sistema che mai si sono realizzati in Italia ma che oggi grazie a questo evento sono in campo e costituiranno la vera legacy di Expo Milano 2015. Per questo sono expottimista e per le molte persone che incontro che si sono sbattute, che hanno fatto e continuano a fare per prendersi expo e farla propria

Buona Lettura
Ci vediamo a #Expo2015

Pin It

» Eventi, Tempo Libero » Expo2015
e Intervista a...
On 20 febbraio 2015
By
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.

« »

Esplodi per Condividere!
Fastidio: nascondi...