Recruiting 2.0
di Silvia Zanella

Formazione, Lavoro Comments (0)

… cosa fare durante la pausa caff√®? ūüôā
Cosa faccio la mattina!? Beh, apro gli occhi dopo¬†che mia moglie mi ha gi√† tirato calci su calci perch√© spengo la sveglia – anzi, le sei sveglie – e mi giro/rigiro nel letto; scendo dal letto esclamando sempre la stessa frase “casper! sono in ritardo (e mia moglie che nel frattempo mi fulmina con gli occhi!)”; doccia / denti / mi vesto (…sempre preparare i vestiti la sera prima perch√© la mattina √® un disastro); prendo le chiavi della macchina, musica alta e via: si parte!

In macchina (so che non si fa…) riesco a smarcare qualche lavoro, impegno e attivit√†; rispondo a mail, post, tweet che mi arrivano durante la notte e – ovviamente – faccio attenzione alla strada…!

Arrivato in ufficio, accendo il PC … collego la rete e comincio a cliccare sulle mille e pi√Ļ icone che mi servono durante il giorno (sperando che il PC non si blocchi…); mentre la tecnologia si sveglia ūüėÄ prendo il caff√® con i colleghi e dopo esserci guardati a vicenda (facendo gara a chi √® pi√Ļ sveglio!) io comincio a leggere le notizie OnLine dalle miriade di Siti a cui sono iscritto e da cui ricevo le #newsletter perch√© per me sono una vera fonte di informazione … oltre hai post e tweet che invece quelli, li hai tutti in Real Time. La #newsletter √® un servizio utile perch√© a volte, mi capita di perdermi in rete e “qualcuno” mi raggiunge dicendomi¬†guarda che ti sei dimenticato di quella notizia che invece era importante

Questa mattina, mi sono soffermato su un Articolo a mio parere molto interessante e che tratta un tema davvero importante nel periodo in cui ci troviamo; cercher√≤ di spiegare il perch√© ho scelto questo articolo piuttosto che altro e dar√≤ il mio parere, le mie idee… (pensare e gratis: giusto?). Il tema √®:

Recruiting 2.0

Perché ho scelto questo tema?

In questo periodo, sto facendo una ricerca ed un’analisi approfondita sul Social Recruiting e sulla modalit√† di selezione con l’utilizzo del Web, dell’OnLine nell’era 2.0 ed √® un’attivit√† che mi piace moltissimo perch√© mi sono accorto¬†quanto il mondo sia cambiato e quanto ancora bisogna imparare. E’ un tema molto importante perch√© l’HR sta alla base di ogni azienda: come potrebbero entrare dei Candidati in Azienda senza passare da un colloquio di selezione? Come potrebbe una Risorsa, lavorare in Azienda senza un Contratto di Lavoro? …come potresti prendere lo Stipendio senza qualcuno che – anche se per via di calcoli automatici – ti invia la Busta Paga? ūüôā Dopotutto anche il mondo HR √® cambiato. Si √® passati dal passaparola, alla Raccomandata con ricevuta di ritorno, al Fax, alle @mail, al CV cartaceo … ad oggi: passaparola ma in modalit√† Social creando Networking. Sono¬†passaggi non indifferenti ed √® bello ripercorrere consapevoli che ogni passaggio di questo, ha portato delle conoscenze in pi√Ļ, delle formazioni che hanno arricchito il nostro bagaglio personale. Il Networking – calandoci nell’HR – √® il modo in cui condividiamo¬†le Job Opportunities utilizzando tutti i Social che il mondo del Web ci mette a disposizione e lo facciamo con la nostra lista di Amici (Facebook), Follower (Twitter), Contatti (LinkedIn) … e via … √® il modo pi√Ļ semplice in cui riusciamo a raggiungere la nostra Rete di conoscenze e “catturare” l’attenzione di chi sta cercando un opportunit√† lavorativa. Da capire bene, per√≤, la Candidatura: tante volte, il messaggio non arriva in modo corretto ma l’errore pu√≤ essere sia del candidato che non legge bene l’Offerta oppure¬†dell’Azienda che non inserisce correttamente la descrizione e/o le Skills sulla figura ricercata

Cosa dice Silvia Zanella nell’Articolo scritto per CENTODIECI
il Magazine di Mediolanum Corporate University

Silvia_Zanella_Adecco 

Comincia cos√¨ Silvia Zanella “Social Recruiting e Digital Reputation, due attivit√† che si fondono insieme. Da una parte un candidato che sfrutta le potenzialit√† della Rete e dei Social Media in cerca di un lavoro, dall’altra lo stesso individuo che non pu√≤ trascurare come e quanto la propria immagine OnLine venga giudicata da un responsabile delle risorse umane“. E’ la verit√†. Fino a qualche anno fa, era il Candidato a cercare l’Azienda in Rete e ad inviare il CV; oggi, l’interesse del Candidato, si sposta sulla Reputation OnLine dell’Azienda e di contro – anche l’Azienda una volta ricevuto il CV di un Candidato – cerca sui Social la Reputation del Candidato. Uno specchio! La Reputation √® importante perch√© √® la tua fotografia (Candidato o Azienda) OnLine¬†e quando pubblichi qualcosa, nulla √® pi√Ļ privato; in Rete c’√® gi√† qualcuno che¬†parla¬†di te o della tua Azienda: l’atteggiamento importante √® monitorare la Rete¬†ed esser OnLine, partecipi, produttivi. Bisogna entrare nell’ottica che oggi la situazione √® cambiata: prima un Candidato attirava l’attenzione di un’Azienda – ora √® l’Azienda che deve attirare l’attenzione del Candidato utilizzando i Social.¬†Prosegue poi cos√¨ “Tra gli strumenti di selezione, il Digitale √® di gran lunga quello cresciuto maggiormente negli ultimi 24 mesi e destinato a esplodere nel corso del prossimo anno. A usare i Social Media per cercare lavoro sono cinque persone su dieci e sale al 70% la percentuale degli HR Manager che li utilizzano in ufficio tutti i giorni“. Sta salendo la percentuale di utilizzo dei Social (Ricerca mondiale di Adecco) per la ricerca di lavoro: troviamo LinkedIn al primo posto seguito da Facebook e successivamente da Twitter. Il Digitale¬†√® cresciuti negli ultimi 24 mesi ma √® ancora in crescita ad una velocit√† esponenziale: tante le persone che utilizzano i canali OnLine per l’invio della Candidatura. LinkedIn (Aprile 2014) ha annunciato di aver raggiunto il traguardo di 300mln di utenti registrati e di questi, 100 residenti in USA; giornalmente 15mln i profili consultati in modalit√† mobile, 1,50mln le offerte di lavoro e 44mila invio di candidature in c.a. 200 paesi. I dati parlano! Il 70% degli HR Manager √® contento del ricorso al Social Recruiting e alta √® la percentuale di coloro che dichiarano l’assunzione delle risorse tramite l’utilizzo dei Social Network. Continua “Sono pi√Ļ inclini al 2.0 gli individui con un tasso di scolarizzazione pi√Ļ alto e le donne sono leggermente pi√Ļ attive rispetto agli uomini. L’et√†, invece, sembra contare relativamente: anche i pi√Ļ senior sanno che non possono prescindere dal Web“. Tutti sanno che non √® possibile oggi – e ancora pi√Ļ con l’avanzare del tempo – prescindere dal Web. Basti pensare ai Siti e-Commerce, ai Siti Web dinamici che in poco tempo sono diventati il miglior biglietto da visita, ai Social che popolano la Rete, alle modalit√† di pagamento OnLine … fino all’Internet of Things in fase di decollo o appena decollato. Non sono forse questi cambiamenti a cui ci dobbiamo adattare? E’ bene rimanere al passo con la tecnologia… al passo con il mondo… al passo con il Web. E’ facile¬†giudicare l’avanzamento della tecnologia per√≤ facile √® non far a meno dei TV in 3D di ultima generazione con tecnologia touch, degli Smartphone a doppio schermo, degli iPhone con impronta digitale, dei Phablet, etc…¬†Le donne iscritte a LinkedIn sono in maggioranza di c.a. il 20% rispetto agli uomini. Un dato che fa riflettere. Dice ancora “[…]¬†la stragrande maggioranza delle persone in cerca di lavoro non √® cosciente n√© di quanto siano importanti le reti sociali, n√© di quanto visibile e accessibile (e a chi) sia il loro account. Per non perdere occasioni interessanti (o viceversa, per crearne di nuove) √® opportuno sapere cosa interessa a un Recruiter quando valuta dei profili sul Web. A seconda dei Social Network di riferimento, saranno diverse le informazioni su cui si soffermer√† il Responsabile delle Risorse Umane. Su LinkedIn, per esempio, ad attrarre l’attenzione sono naturalmente gli elementi legati all’esperienza professionale“. Il consiglio √® davvero quello di curare alla perfezione e con molta cura tutti i propri profili Social: ogni Social Network dice/comunica qualcosa di noi e in un modo diverso… Se non vuoi che un tuo profilo venga visto da altri, ti conviene impostare i criteri di sicurezza in modo corretto e sopratutto verificare la visibilit√† pubblica perch√© √® bene ricordare che quando qualcosa √® OnLine – come gi√† ribadito prima – significa che √® anche pubblico e che quindi tutti possono vedere cosa noi pubblichiamo. Esser Social significa metterci la faccia, significa non nascondersi, significa esser consapevoli che possiamo ricevere gratifiche, complimenti ma anche “schiaffi” perch√© ci sar√† sempre chi la penser√† come noi, chi ci reputa dei guru … e chi invece vorr√† metterci il bastone tra le ruote ma dopotutto questo succedeva anche¬†prima √® solo cambiato il modo! Esser visibili significa anche esserci per chi conosciamo, per chi abbiamo visto una sola volta, per chi non abbiamo mai visto ma abbiamo incontrato in Rete… ESSERE – semplicemente ūüôā

… ed √® questa la strada giusta per arrivare alla¬†Social Organization¬†

Processo_SOCIAL

Grazie a Silvia Zanella per l’intervista e per la professionalit√† con cui pubblica i post e quotidianamente affronta argomenti di alto livello e l’altro Grazie a Centodieci per la pubblicazione e la diffusione! Grazie perch√© siete riusciti a farmi riflettere su un tema importante quale essere quello di HR …

Mai fermarsi di fronte alla lettura e alla conoscenza di nuovi temi …¬†ūüôā

A presto, Fabius

 


 Fonti e Link

Articolo di Silvia Zanella
(Global Social Media e OnLine Marketing Director di Adecco Group)

Pin It

» Formazione, Lavoro » Recruiting 2.0
di Silvia...
On 18 Gennaio 2015
By
, , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.

« »